LA CARITÀ, UNA MANO VERSO GLI ALTRI

Il CENTRO SOCIALE VINCENZIANO ONLUS

 sorge nel 1984 su iniziativa di un Gruppo di Volontarie Vincenziane di Roma, con l’idea di svolgere un azione di carità mirata all’accoglienza delle persone in situazione di grave disagio, di malattia o senza fissa dimora. E’ un Associazione non lucrativa di utilità sociale, che rappresenta una presenza di servizio ai bisogni della città di Roma. All’Associazione possono aderire tutti coloro che vogliono, vivere individualmente e collettivamente, la Carità di Gesù Cristo, portando il messaggio di Cristo e ispirandosi al modello di San Vincenzo de’ Paoli.
L’Associazione ha Sede legale a Roma, in Via Pompeo Magno 21, nel monumentale Collegio Leoniano ed opera tramite l’attività:
del CENTRO DI ASCOLTO, il quale offre un servizio settimanale di accoglienza e di docce ai senza fissa dimora.
di CASA LUCIANA, casa di “semiautonomia” che accoglie mamme, con i propri bambini, nel delicato percorso per la costruzione di una vita indipendente.

S. Vincenzo De Paoli

IL SANTO DELLA CARITÀ

Cari Amici,
vi aspettiamo anche per farvi conoscere il Centro sociale Vincenziano che si occupa dei senza fissa dimora di Roma
I volontari del Centro

L’amore di Dio è in alto; al centro è la carità tra voi..
Le opere di Dio non si fanno quando noi lo desideriamo, bensì quando a lui piace.. non si fanno tutte di un colpo, ma poco a poco. Hanno il loro momento: la sua Provvidenza le fa allora, e non presto, né più tardi.

Nei poveri ho scoperto Gesù Cristo povero e umiliato.
Gesù disse “gratuitamente avete ricevuto gratuitamente date”.
Siamo stati scelti da Dio come strumento della sua immensa e paterna carità, la quale vuole stabilirsi e dilatarsi nelle anime.
La vera religione è in mezzo ai poveri.

Il servizio dei poveri deve essere sempre preferito a tutto: non ci devono essere ritardi in ciò che si riferisce al servizio dei poveri.
Quello che Dio chiede in particolare è di avere una grande cura di servire i poveri…
Amiamo Dio e serviamo i poveri a spese dei nostri beni e della nostra vita.

La carità verso il prossimo è un segno infallibile dei veri figli di Dio..
La carità è il cemento che lega la comunità di Dio e le persone tra loro.
Amate Dio e i poveri con la fatica delle vostre braccia e col sudore della vostre fronte.
Ogni volta che andrete a visitare i poveri e gli ammalati ogni volta incontrerete Dio.

“Per superare l’opprimente condizione di povertà, è necessario che [i poveri] percepiscano la presenza dei fratelli e delle sorelle che si preoccupano di loro e che, aprendo la porta del cuore e della vita, li fanno sentire amici e familiari.”

Papa Francesco